Recupero Password
Al Pulo di Molfetta ci pensa l’Archeoclub di Corato e lo candida a patrimonio dell’Unesco
Il Pulo di Molfetta (foto di Mauro Germinario)
24 agosto 2021

MOLFETTA – Una valorizzazione del Pulo di Molfetta arriva dall’Archeoclub di Corato, che lo candida a Patrimonio dell’Unesco. Il presidente dell'Archeoclub di Corato, che è anche consigliere nazionale ha ufficialmente proposto di inserire i molti siti preistorici dell'area di Corato, Altamura, Andria, Bisceglie, Giovinazzo, Molfetta e Ruvo: il territorio preso in considerazione in questo lavoro comprende quella parte della Puglia centrosettentrionale denominata Terra di Bari con alcune propaggini nella parte meridionale della Daunia. Lo scopo di tale delimitazione permette di inquadrare sia tipologicamente che dal punto di vista propriamente insediativo, la cultura dolmenica dal Neolitico all'età del Ferro nei suoi vari aspetti, con lo scopo di circoscrivere un'area omogenea e rendere questa patrimonio internazionale monumentale dell'Unesco, dato il carattere unico, eccezionale e culturalmente rilevante della storia più antica della Puglia.
Intanto, l'ex convento dei frati Cappuccini che si trova sopra il Pulo è già stato dichiarato immobile di interesse culturale da parte del Ministero della Cultura.

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet