Recupero Password
A Bari presentazione del volume "Cercasi profeti" di R. D'Ambrosio Appunti su Cattolici e società italiana pubblicato dalle edizioni "la meridiana" di Molfetta
18 maggio 2010

BARI - Perché la Chiesa cattolica oggi è poco profetica? Dove nasce il rifiuto della profezia? Scaturisce da questi interrogativi l’ultimo lavoro di don Rocco D’Ambrosio Cercasi profeti. Appunti su cattolici e società italiana, (collana paginealtre, pp. 103, Euro 13,50) pubblicato dalle edizioni la meridiana.
Interdipendenza e complementarietà tra profezia e Concilio Vaticano II sono i concetti chiave espressi nel libro, un richiamo alle comunità laiche e cattoliche ad esercitare il loro ruolo profetico alla luce di alcuni temi conciliari salienti, svolgendo un «ruolo umile, senza trionfalismi e superbia», scrive l’autore.
Comprendere il mondo alla luce del Vangelo e annunciarlo, servire tutti in nome di Cristo e promuovere la giustizia, sono i temi conciliari cui si fa riferimento, perché – si legge nel saggio – «l’accoglienza del Concilio negli ambienti cattolici genera anche l’accoglienza della profezia».
È questo il senso profondo di Cercasi profeti, che fa appello alla necessità della Chiesa di aprirsi al mondo, ai suoi cambiamenti antropologici, sociali, culturali, politici ed economici subentrati nel tempo, con un atteggiamento di apertura al dialogo sia all’interno che all’esterno della comunità, «con gli altri fratelli cristiani come con i fratelli ebrei e i fratelli musulmani, con i non credenti come con coloro che hanno posizioni etiche, culturali e politiche diverse dalle nostre».
Come ha affermato Angelo Bertani in una breve recensione al testo, «ai cattolici impegnati in politica si chiede oggi più coerenza che appartenenza». Questa affermazione si allinea con quella di don Mazzolari secondo cui «Se la gente ci vedesse guadagnare il pane come loro e un po’ più onestamente di loro, la religione si farebbe strada senza molte prediche e molte organizzazioni».
E con il pensiero di Aldo Moro, espresso nel 1944, nel tempo del dolore e della ricostruzione, come oggi: «Ora dobbiamo percorrere una lunga e difficile strada. Dobbiamo appunto ricostruire.
Cominciamo di qui. Rimettiamoci tutti a fare con semplicità il nostro dovere. Chi ha da studiare, studi. Chi ha da insegnare, insegni. Chi ha da lavorare, lavori. Chi ha da combattere, combatta. Chi ha da fare politica attiva, la faccia, con la stessa semplicità di cuore con la quale si fa ogni lavoro quotidiano. Madri e padri attendano a educare i loro figlioli. E nessuno pretenda di fare meglio di questo, perché questo è veramente amare la Patria e l’umanità».
Il volume sarà presentato ufficialmente a Bari martedì 18 maggio in un incontro presso la libreria Laterza (inizio ore 18.30).
Ne discuteranno con l’autore Rocco D’Ambrosio: Ennio Triggiani, preside facoltà di Scienze Politiche Università degli Studi di Bari, e Rosina Basso Lobello, dirigente scolastico. Introduce e modera Onofrio Pagone della Gazzetta del Mezzogiorno.

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet